Galleria d'Arte
Raffaella De Chirico

Via Giolitti, 52

Via della Rocca, 19

10123 Torino

Ph +39 011.83.53.57





Anna Ippolito

Nata a Torino l'8 gennaio 1984

Anna Ippolito nasce a Torino l’8 Gennaio del 1984, si diploma in comunicazione visiva al Primo Liceo Artistico di Torino, frequenta un corso triennale d’illustrazione presso l’Istituto Europeo di Design (IED) di Torino e nel 2011 consegue la laurea quadriennale in pittura, con una tesi in anatomia, presso l’Accademia Albertina di Belle Arti di Torino, alla cattedra di Radu Dragomirescu.

Dal 2009 collabora con l’artista Marzio Zorio, con il quale produce installazioni interattive e sonore.
Attualmente vive e lavora a Torino

MOSTRE PERSONALI:

2014

- N.E.V.O., Galleria Moitre, Torino, a cura di Alessio Moitre.

- Je suise parce que tu esiste, Espace GT, Marseille, a cura di Antje Poppinga

2012

- PAREIDOLIE un anno dopo, Tribeka Torino, curata da Giovanna Silvestri.

- In Quiete, Galleria Moitre, Torino, a cura di Alessio Moitre e Viola Invernizzi.

2011

PAREIDOLIE, Tribeka Torino, curata da Giovanna Silvestri.

MOSTRE COLLETTIVE:

2015

- Exhibit, ex borsa valori di Torino, a cura di Olga Gambari e Roberta Pagani

- Seven su Seven, Altolab, Marghera (VE), a cura di Francesca Arri

- Convergenze, Spazio 23, Torino, a cura di Verdiana Oberto

2014

- Pulsar, Osservatorio astronomico, Pino torinese (TO), a cura Roberta Furno e Fabio Cafagna

- Zooart, rassegna artistica, giardini Fresia di Cuneo, curata dall’associazione Art.ur

- InNaturalia, Roseto della sorpresa, Castel’Alfero (AT), a cura di Viola Invernizzi

2013

- QUI E ORA, ex fabbrica Leone, Torino, curata da Alessio Moitre e Viola Invernizzi.

- TO-NYC, Superbudda, Torino, curata da Irene Ameglio.

- Altre visioni, galleria Moitre, Torino, curata da Viola Invernizzi.

- MIGRATION, Officina delle Arti, Reggio Emilia, curata da Manuel Portioli

2012

- Gli Occhi del Borgo, studio Olinda, Torino, curata da Gennaro Carrabba, col patrocinio del Comune di Torino.

- SUITE vol.1, Galleria Cristiani , Torino, curata dall'Associazione ARTECO

- Young wood, teatro Espace , Torino, curata da Raoul Giglioli.

2011

- The ThirdFfloor, Free Speech Zone, International University College , Torino, curata da ARTECO

- Le Festività del Polpolo di Israele, Cripta Barocca, Torino, curata dall’Associazione Italia Israele di Torino

- Il Ritratto Psicologico, Villa Vallero, Rivarolo Canavese (TO), curata da ARTECO e Karin Reisovà Chiono, patrocinata dalla Provincia di Torino e la Città di Rivarolo Canavese.

2010

- Scogliere, Accademia Albertina di Belle Arti di Torino, curata da Radu Dragomirescu.

2009

- Il Libro nel XXI Secolo, Musei Civici di Villa Mirabello, Varese, promossa da per l’Arte a Varese e Varesevive.

RESIDENZE:

2015

- Seven su Seven, Altolab, Marghera (VE), a cura di Francesca Arri

2014

- InNaturalia, Roseto della sorpresa, Castel’Alfero (AT), a cura di Viola Invernizzi

FIERE:

2014

- The others, ex carceri Le Nuove ,Torino, stand della Galleria Moitre

- SetUp art fair, Autostazione, Bologna, stand della Galleria Moitre

2012

- The others, ex carceri Le Nuove, Torino, stand di Print About Me

HAPPENING e PERFORMANCE SONORE:

2015

-0000001, Ex borsa valori di Torino, Exhibit 2015. Nella serata di apertura della mostra, Anna Ippolito, Atsiom Parchynski, Marzio Zorio, hanno concluso il lavoro di battitura di 14 lastre di ferro disposte a formare un quadrato compatto di 500 x 500 cm, attraverso dei martelli a punta arrotondata.

-Song of Stars, osservatorio astronomico di Pino torinese,festival di musica dal vivo. Live set, sonorizzazione e composizione musicale, con spettacolo visivo all’interno della cupola del planetario.

2014

-InNaturalia – Asterismi- . Durante i giorni di residenza al Roseto della sorpresa di Castellalfero ogni artista è stato invitato a scegliere un luogo all'interno del parco.

In ogni luogo scelto, è stata messa in atto un azione di ricalco dei nei, attraverso l'uso di una tela di cotone fine, adagiata sul corpo nudo di ogni artista.

Il ricalco, ha portato alla creazione di 5 tele "sudario", ognuna unica copia di una texture tanto personale quanto quella delle impronte digitali.

-Pulsar, osservatorio astronomico di Pino torinese, live set, sonorizzazione e composizione musicale utilizzando i suoni di corpi celesti captati dalle sonde Voyager e Cassini nello spazio, di cui pianeti, stelle, pulsar, ecc. all’interno della cupola del planetario in cui viene messo in scena uno spettacolo visivo ad oc.

2013

-Eventi sonici, modelli ciclici, finissage mostra personale dell’artista Marzio Zorio presso la galleria Moitre di Torino.

Campinando in diretta il suono dell’opera New York 2013 , in cui un altoparlante trasmette il suono della citta di New York tramite un microfono posto nella piazza di Time Square via streaming (in tempo reale), i due artisti (Marzio Zorio e Anna Ippolito), hanno dato vita ad una improvvisazione musicale.

-Poesiazione, gallerie Moitre, Oblom, CCCT, (2013)

Durante la lettura di alcune poesie di Davide Bava sonorizzate dal basso di Marzio Zorio, Anna Ippolito ha creato un opera pittorica su tela che è stata poi tagliata in 12 parti ognuna delle quali è stata assemblata in un libricino.

Ogni libro si presenta come un oggetto multimediale al cui interno si può trovare una delle

poesie lette quella sera, un video della serata, accessibile attraverso un codice QR, e le immagini scaturite dall'azione pittorica non controllata, risultato dell'atmosfera venutasi a creare in quel tempo e in quello spazio.

Ogni libro possiede una copertina rigida che gli permette di essere posto in maniera verticale, così da creare un oggetto scultoreo. Tutta l'azione (pittura della tela e delle copertine durante la lettura e successiva frammentazione della tela e assemblaggio dei libri) è avvenuta in 2 ore e in ogni libricino è stata segnato l'orario di inizio e di fine della "stampa".

-Musica e Spazi, PAV Parco Arte Vivente di Torino, performance sonora partecipata.

Il suono di 10 tamburi, messi a disposizione del pubblico, veniva campionato e rimodulato in diretta , per andare a comporre una sequenza musicale, in accordo con altri strumenti suonati dagli artisti (Marzio Zorio e Anna Ippolito) tra cui violino, basso elettrico, chitarra elettrica, computer, sintetizzatori, drummachine.











Anna Ippolito
AUTORIZZAZIONE UTILIZZO COOKIE
Ok Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno o semplicemente scrollando la pagina verso il basso, accetti il servizio e gli stessi cookies. Maggiori informazioni