Galleria d'Arte
Raffaella De Chirico

Via Giolitti, 52

Via della Rocca, 19

10123 Torino

Ph +39 011.83.53.57





Narciso Contreras

Città del Messico, 1975
Vive in Svezia.


Dal 2011 Narciso Contreras concentra il proprio lavoro sul costo umanitario dei conflitti, dell'economia e delle guerre. Il suo lavoro intende contribuire a costruire la nostra memoria visiva e essere testimonianza del mondo in cui viviamo.

I suoi studi in filosofia, fotografia e antropologia visuale lo hanno portato a vivere e studiare in un monastero in India. Da allora, Narciso ha incentrato il suo lavoro su temi come la guerra etnica in Myanmar e la guerra dimenticata in Yemen, nonché alcuni dei principali eventi attuali come gli sconvolgimenti politici a Istanbul, il conflitto a Gaza, il colpo di stato militare in Egitto, la guerra in Siria e il conflitto tribale in Libia.

Il lavoro di Narciso è stato esposto in gallerie, musei e festival fotografici in Europa, Asia, Stati Uniti e Messico.
Ha collaborato con riviste e media in tutto il mondo come il TIME, The Guardian, The New York Times, Paris Match, e molte altre.

Attualmente sta fotografando la crisi dei migranti nel Nord Africa come parte di un progetto a lungo termine di documentazione basato sul fenomeno concepito in tutto il mondo come "massive human displacemen". Il primo capitolo "Libya: a human marketplace" documenta il traffico di esseri umani e la rete di schiavitù che opera in Libia.

PREMI

2016: Bayeux-Calvados Award for War Correspondents (finalista)
2016: FotoEvidence Book Award (finalista)
2015: Carmignac Photojournalism Award
2013: Pulitzer price - Breaking News Photography Category
2013: Pictures Of The Year - 3°posto Spot News Singles Category


Narciso Contreras
AUTORIZZAZIONE UTILIZZO COOKIE
Ok Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno o semplicemente scrollando la pagina verso il basso, accetti il servizio e gli stessi cookies. Maggiori informazioni