BUKRA INSHALLAH | The Libyan War







Galleria d'Arte
Raffaella De Chirico

Via Giolitti, 52

Via della Rocca, 19

10123 Torino

Ph +39 011.83.53.57





BUKRA INSHALLAH | The Libyan War

News Arte Torino

13/02/2015
A quattro anni dall’inizio dello scoppio della guerra civile in Libia, MEMO presenta in anteprima alla Blue Project Foundation di Barcelona l’esposizione Bukra Inshallah.
Tre autori, Fabio Bucciarelli, Manu Brabo e Guillem Valle, riconosciuti dai piu' grandi premi internazionali per il loro lavoro, documentano attraverso 21 fotografie, il viaggio all’interno di uno dei conflitti chiave della storia contemporanea.

Sull’eco delle rivoluzioni che hanno colpito i paesi mediorientali e africani, il 16 febbraio del 2011 scoppiano le prime rivolte in Libia contro Muammar Gheddafi. Alle manifestazioni pacifiche, il Rais decide di rispondere con la forza: il risultato e' un bagno di sangue, l’inizio della fine.
Oggi, dopo quattro anni, la Libia e' ancora sull’orlo di un baratro: il governo che ha preso il posto di Gheddafi non ha il controllo del paese, mentre le milizie ed i gruppi islamici combattono tra di loro per il controllo del territorio.

Bukra Inshallah, il motto dei ribelli, e' diventato il filo conduttore di tutto il conflitto. Durante gli otto mesi di battaglie, la risposta a molte domande era Bukra Inshallah: domani, se Dio lo vuole.
Domani se Dio vuole catturiamo Gheddafi, domani se Dio lo vuole finisce la guerra. E ancora, domani se Dio vuole la Libia sara' uno Stato libero e democratico.
Bukra Inshallah, in Libia, regnera' la pace.

blueprojectfoundation.org/en/bukra-inshallah-libyan-war



Eventi Arte Torino
AUTORIZZAZIONE UTILIZZO COOKIE
Ok Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno o semplicemente scrollando la pagina verso il basso, accetti il servizio e gli stessi cookies. Maggiori informazioni