Galleria d'Arte
Raffaella De Chirico

Via Giolitti, 52

Via della Rocca, 19

10123 Torino

Ph +39 011.83.53.57





TORINO CLICK | So flat, so high | Paolo Peroni

06/11/2015

Si inaugurerà domani, nella notte delle arti contemporanee, la mostra So Flat, So High di Paolo Peroni alla Raffaella De Chirico Arte Contemporanea Via Giolitti, 52. L’artista concepisce le sue opere lavorando sul concetto di sviluppo urbano. Da sempre le città sono teatri che mettono in scena il pensiero utopico, ma anche centri di accumulazione capitalistica, e quindi spazi di conflitto contro quei pochi che, controllando l’accesso alle risorse comuni, determinano la qualità della vita di molti.

Nelle lastre di cemento in mostra (Untitled), Paolo Peroni pone l’accento sul costante moto di costruzione e demolizione, attività tipica del modello capitalistico: quando una lastra si rompe, genera la piantina di una città vista dall’alto e i frammenti che ne derivano sono accomunabili ai pattern di Turing, ossia a delle micro-strutture visibili, ordinate, spazialmente periodiche e temporalmente stazionarie.

Con Aprivativo Paolo Peroni ci offre la sua intima denuncia di un fenomeno che non sembra arrestarsi: un calco di grattacielo in gomma siliconica appesa al contrario, avvolto dal ferro e ricoperto di bitume. Non più quindi una struttura che arriva a ‘grattare il cielo’ ma la sua antitesi vestita di quel composto che altro non è se non che una miscela di residuati derivanti dalla distillazione del greggio.

L’opera di cemento e catrame – Senza Titolo – non lascia spazio a fraintendimenti ed è un derivato del paesaggio antropico che viviamo abitualmente: non aggiunge – e non toglie – niente al nostro quotidiano, si consuma lentamente fino a scomparire come le tante immagini che giorno dopo giorno compongono la nostra vita senza che nessuno le abbia richieste. L’uomo sceglie di vivere nel nucleo urbano per tutelare la propria libertà: essere parte di una pluralità significa avere maggiori possibilità di affermazione personale ma ha anche dei risvolti negativi. Tutti i lavori in esposizione sono rappresentativi di questa doppia valenza e frutto del percorso di ricerca dell’artista. La mostra sarà visibile fino al 16 gennaio 2016, martedì e mercoledì dalle 14:00 alle 19:00; giovedì, venerdì e sabato dalle 11 alle 19.

www.torinoclick.it/?page_id=32372

Galleria Arte Contemporanea Torino



Galleria Arte Contemporanea
AUTORIZZAZIONE UTILIZZO COOKIE
Ok Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno o semplicemente scrollando la pagina verso il basso, accetti il servizio e gli stessi cookies. Maggiori informazioni