Galleria d'Arte
Raffaella De Chirico

Via Giolitti, 52

Via della Rocca, 19

10123 Torino

Ph +39 011.83.53.57





Gaspare

Dal 24/11/2011 Al 15/01/2012

Giovedì 24 novembre, dalle ore 18 alle ore 21, negli spazi della project room della Raffaella De Chirico Galleria d’Arte – via Vanchiglia 11/A, Torino - verrà inaugurata la mostra Logos di Gaspare.

Il lavoro di Gaspare (1983) che richiama il titolo della mostra, Logos (tecnica mista su tela, cm 30 x 30, 2010) appartiene alla serie “Opera” iniziata dall’artista nel 2008. Stratificando materiali eterogenei quotidiani o della tradizione artistica (olio, carbone, tempera, acrilico etc…) e la cenere delle sue stesse opere bruciate in questi anni, l’artista tenta di realizzare una “sintesi” sia materiale sia metaforica del suo percorso culturale, indagando la propria memoria personale e aprendosi a un confronto dialettico con la storia dell’arte e la percezione e/o l’annichilimento del fruitore. Tale sintesi è caratterizzata dall’annullamento (o “autoannullamento”) dei codici e dei generi, evidente dal processo creativo e dalla tonalità nera dei lavori. Il nero è visto come sintesi materica del colore, essendo però, paradossalmente, un non-colore. Il termine greco “logos” esprime molteplici varianti di significati che riflettono il percorso culturale e la formazione storico-critica dell’artista e le sue modalità di ricerca creativa; “logos” si può tradurre come parola, ragione, discorso, pensiero, legge, giudizio, regola.
L’opera Logos sarà “circondata” da tre nuovi lavori che seguono la serie “Grafica” iniziata nel 2008; in questo ciclo l’artista usando tecnica e supporto costante (inchiostro nero su fogli di carta di cm 21 x 15) ha scritto e poi sovrascritto ruotando il foglio sui quattro lati, alcuni suoi testi critici, aforismi, pensieri realizzando una stratificazione dei segni intrecciati dalla prassi scritturale; il testo che in origine aveva un significato logico-razionale si trasforma in un groviglio d’inchiostro nero. Un caos che contiene ordine.
Alcuni lavori sia del ciclo “Opera” sia di “Grafica” sono stati esposti nella mostra inaugurale della Raffaella De Chirico – Galleria d’Arte intitolata Linea Mentis – Irma Blank, Eva Sørensen, Gaspare e pubblicati nel relativo catalogo con testo critico di Giulia Lamoni.
Nella project room quindi, unitamente a Logos, saranno presentate tre nuove opere inedite che seguono lo schema di “Grafica” ma con fondamentali varianti; l’artista ha usato fogli di formato maggiore (cm 30 x 21) e ha scritto e sovrascritto per centinaia di volte solo il proprio nome. I lavori, intitolati progressivamente Gaspare 1, Gaspare 2, Gaspare 3 (2011) esprimono una radicale idea di autoannullamento dell’io, un percorso che parte da una “parola” estremamente personale e soggettiva, come è il proprio nome, fino ad arrivare a un “semplice” groviglio rettangolare di inchiostro nero. Un nichilismo attivo e ciclico. Una ricerca che tenta anche di interrogarsi sul senso della cultura e dell’attività intellettuale nella società contemporanea. La mostra Logos di Gaspare sarà in contemporanea con la personale Il lato psicologico della fotografia, di Tilde Giani Gallino allestita negli spazi della Raffaella De Chirico Galleria d’Arte.

Gaspare (nato nel 1983; vive e lavora a Milano). Gaspare Luigi Marcone si è laureato in Storia e Critica dell’Arte all’Università degli Studi di Milano (2006), dove dal 2007 al 2010 è stato collaboratore del Dipartimento di Storia dell’Arte. Ha curato mostre e pubblicato testi critici su artisti quali Bernd e Hilla Becher, Irma Blank, Erik Dietman, Gilbert&George, Jirí Kolár, Roman Opalka, Claudio Parmiggiani, Anne e Patrick Poirier, Elisabeth Scherffig, Eva Sørensen e altri.
Mostre Personali:
Gaspare - Logos, Raffaella De Chirico - Galleria d’Arte, Torino, 2011.
Gaspare - Opera Prima, presentazione di S. Givone, Lakeside Art Gallery, Verbania, 2010.
Mostre collettive:
Linea Mentis – Irma Blank, Eva Sørensen, Gaspare, testo di G. Lamoni, Raffaella De Chirico - Galleria d’Arte, Torino, 2011.
Superfici Attive, a cura e con testo di A. Comino, Galleria Spaziotemporaneo, Milano, 2011.


Gaspare
AUTORIZZAZIONE UTILIZZO COOKIE
Ok Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno o semplicemente scrollando la pagina verso il basso, accetti il servizio e gli stessi cookies. Maggiori informazioni